La Fisica incontra la città: "Flatland: uno straordinario viaggio nel nano-mondo"

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-9780
La Fisica incontra la città:
Mercoledì 13 dicembre 2023 alle ore 20:30, presso l'Aula Magna di Giurisprudenza (via Ostiense 159), si terrà la conferenza della prof.ssa Olivia Pulci dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata dal titolo "Flatland: uno straordinario viaggio nel nano-mondo"

L’evento è consigliato a tutti coloro che vogliano conoscere e approfondire non solo le tematiche più affascinanti della fisica, ma anche le novità che riguardano la ricerca scientifica in fisica raccontate direttamente dai protagonisti. 
L’ingresso è gratuito e libero fino ad esaurimento posti. 

La conferenza è organizzata nell'ambito del ciclo di incontri Link identifier #identifier__73775-1La Fisica incontra la città del Dipartimento di Matematica e Fisica.

Abstract:
La ricerca nel campo dei materiali si configura come un settore scientifico interdisciplinare: una sinergia tra fisici, chimici ed ingegneri. La sfida fondamentale che caratterizza il progresso tecnologico in questo ambito consiste nella capacità di identificare materiali dotati di proprietà inedite, mediante la manipolazione della loro struttura atomica volta all’ottenimento di funzionalità innovative. Infatti, le proprietà dei materiali su scala microscopica (anzi, nanoscopica), regolate dalle leggi della meccanica quantistica, si proiettano sulle loro proprietà macroscopiche percepibili nella realtà quotidiana. L’esplorazione di nuovi orizzonti nei settori del fotovoltaico, dell’elettronica e dell’accumulo di energia, richiede uno studio alla scala atomica che contempli sia esperimenti che modelli teorici e simulazioni avanzate. Nell’ultimo decennio, questa branca della ricerca ha conosciuto un notevole impulso grazie alla scoperta del grafene, un sottile foglio di carbonio con lo spessore di un singolo atomo. In questa presentazione, esplorerò le straordinarie proprietà di questo materiale e di altri sistemi analoghi, come il silicene, il fosforene ed i TMDs. Illustrerò anche come sia possibile sfruttarli, assemblandoli come mattoncini LEGO, ruotandoli l’uno rispetto all’altro con angoli “magici” o applicando perturbazioni esterne, con l’obiettivo di creare dispositivi optoelettronici all’avanguardia.

Link identifier #identifier__72729-2Locandina
Link identifier #identifier__70520-1Link identifier #identifier__106810-2Link identifier #identifier__98187-3