Antropologia culturale: programma 2019/2020 LT

Il corso si svolgerà nel primo semestre con  il seguente orario. E’ fortemente consigliata la presenza.

MARTEDI 13.30-15.30 [Aula 1B]
MERCOLEDI 13.30-15.30 [Aula 1B]
GIOVEDI 13.30-15.30 [Aula 2C]

Alla prima lezione verrà illustrato il “patto formativo” ovvero sia l’insieme delle norme che le componenti (docente e discenti) concordano per il corretto e proficuo svolgimento del corso : modalità di erogazione del corso, prove intermedie, testi del corso, modalità di svolgimento degli esami, ricevimento ecc… 

Obbiettivi del corso: Il corso intende stabilire le condizioni di base per l’esercizio dello sguardo etnoantropologico nel mondo globalizzato con particolare riferimento alla costruzioni sociali dei generi e alle biopolitiche dei corpi anche nei processi migratori.

Programma: Si partirà dai concetti base dell’antropologia culturale e dell’etnografia (cultura/e, etnia/etnie, relativismo culturale/etnocentrismo, globalizzazione) per concentrarsi sulle dinamiche di incorporazione nell’ottica dei generi. Si analizzeranno rappresentazioni e usi socioculturali dei corpi nella dimensione locale e nell’ecumene globale analizzando alcuni casi etnografici.

Testi per l’esame:

1. F. Pompeo, 2018, Elementi di antropologia critica, Meti, Roma, (quarta edizione riveduta e ampliata, non sono ammesse edizioni precedenti).

2. M. Fusaschi, 2018, Corpo non si nasce, si diventa. Antropo/logiche di genere nella globalizzazione, Cisu, Roma (nuova edizione riveduta e ampliata, non sono ammesse edizioni precedenti).

3 G. Cavatorta, 2018, Tornare è tuo dovere. Genere, etnografie e capitali in Senegal, Cisu, Roma