21810072 - CONTEMPORARY ASIA

Alla fine del corso e dopo aver portato a termine le letture e le attività previste, gli studenti dovrebbero essere in grado di:

1. analizzare i processi storici relativi alle relazioni internazionali in Asia orientale a partire
dalla metà del XIX secolo e di padroneggiarli in un’ottica comparativa con le dinamiche
politico-internazionali durante e dopo gli anni della Guerra Fredda;
2. spiegare le correlazioni rintracciabili tra questioni di sicurezza globale e regionale nella
regione estremorientale;
3. discutere dell’emergere, dello svilupparsi e della efficacia delle istituzioni intra-regionali;
4. valutare i fattori per una potenziale stabilità e cooperazione regionali

FRATTOLILLO OLIVIERO

scheda docente | materiale didattico

Programma

CONTENUTI:

PARTE PRIMA – Introduzione e descrizione del corso

1) Introduzione: l'Asia orientale come entità regionale (geopolitica e cultura)
2) Panoramica storica: l'ordine prebellico in Asia orientale (l'ordine sino-centrico e il particolarismo giapponese)
3) Il Giappone la Cina di fronte alla prima grande sfida con il mondo occidentale (la modernità)
4) Il Giappone la Cina di fronte alla seconda grande sfida con il mondo occidentale (la globalizzazione)
5) Seminario: la costruzione dell'identità politica cinese attraverso la retorica del PCC nel periodo post-maoista
6) Revision
7) Mid-term.

PARTE SECONDA

1) Sicurezza, identità e stabilità in Asia orientale
2) la Cina e l'alleanza nippo-americana - Il dilemma della sicurezza in Asia orientale
3) L'identità nazionale giapponese post-Guerra Fredda
4) Potere e interesse nazionale nell'Asia Pacifica
5) Revisione
6) Esame finale

Gli studenti dovranno produrre un paper di circa 2.500 parole su un argomento di propria scelta, precedentemente concordato con il docente.

Il corso è impartito in lingua inglese.


Testi Adottati

Letture richieste:

1) John Welfield, An Empire in Eclipse. Japan in the Postwar American Alliance System, Bloomsbury.
2) Chi-Kwan Mark, China and the World Since 1945. An International History, Routledge.
Rémy Davison, “Asia’s ‘Great Game’”, in M. Connors, R. Davison & J. Dosch, The New Global Politics of the Asia-Pacific. Conflict and Cooperation in the Asian Century, Routledge.
3) M.K. Connors, “Between a doctrine and a hard place. Japan’s emerging role”, in M. Connors, R. Davison & J. Dosch, The New Global Politics of the Asia-Pacific. Conflict and Cooperation in the Asian Century, Routledge.
4) Rémy Davison, “The Chinese century?”, in M. Connors, R. Davison & J. Dosch, The New Global Politics of the Asia-Pacific. Conflict and Cooperation in the Asian Century, Routledge.







Bibliografia Di Riferimento

RECOMMENDED READINGS: Mastanduno, M., Lake, D. and Ikenberry, G.J., 1989. “Toward a Realist Theory of State Action”. International Studies Quarterly, 33 (4) : 457-74. Saich, T., 2011. Governance and politics of China. London and New York : Palgrave Macmillan. Frattolillo, O., 2012. Interwar Japan beyond the West. The search for a new subjectivity in world history. Newcastle-upon-Tyne : Cambridge SP. Frattolillo, O., 2013. “Sovereignty and Identity in EU-China-Japan Political Dialogue. A Theoretical Analysis”. Quarterly Journal of Chinese Studies, 2 (1) : 102-118. Hook, G.D., Gilson, J., Hughes, C.W. and Dobson, H., 2005. Japan’s international relations. Politics, economics and security. London and New York : Routledge. Lim, R., 2005. Geopolitics of East Asia. London and New York : Routledge.

Modalità Erogazione

il corso è strutturato sulla base di discussioni congiunte e sull'analisi degli argomenti oggetti del corso. Gli studenti sono tenuti a completare le letture richieste, stare al passo con i 'current affairs' ed essere pronti a prendere parte attiva alle discussioni che prendono forma in aula. Ogni studente sarà, inoltre, chiamato a tenere delle presentazioni orali su argomenti concordati con il docente, alle quali seguirà un dibattito collettivo. La modalità di insegnamento e apprendimento è altamente interattiva e mira a favorire la partecipazione fattiva degli studenti attraverso discussioni di lavoro individuali o di gruppo. Secondo gli obiettivi generali, le attività di apprendimento includono: • Lettura critica di fonti storiche e politiche. • Analisi e discussione di cortometraggi documentari. • Analisi e discussione che seguono la proiezione di film su argomenti storici. Nel periodo di emergenza COVID-19 l’esame di profitto sarà svolto secondo quanto previsto all’art.1 del Decreto Rettorale n°. 703 del 5 maggio 2020.

Modalità Frequenza

La frequenza è obbligatoria come previsto dal regolamento dei corsi erogati per il CdL in International Studies.

Modalità Valutazione

Impegno richiesto e modalità di valutazione: 1. Frequenza 10% 2. Presentazione orale 15% 3. Prova di esonero intermedia 20% 4. Elaborato scritto finale 25% 5. Esame finale 30%