21810310 - SEMINARIO - LA REPUBBLICA SULLO SCHERMO: I PARTITI POLITICI NEL CINEMA ITALIANO

Il seminario intende ricostruire come il cinema abbia saputo rappresentare e descrivere l’atteggiamento della società italiana nei confronti dei partiti politici. Il cinema rappresenta infatti un importante indicatore dell’evoluzione del contesto politico, sociale e culturale del paese, sia esso opera artistica o prodotto commerciale.

SCARANTINO ANNA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il seminario si propone di ricostruire i principali aspetti del rapporto tra cinema e storia nel racconto della storia italiana dalla fine della seconda guerra mondiale a oggi. Scegliendo quattro periodi della storia italiana del secondo dopoguerra (Ricostruzione, Boom economico, Anni Settanta e fine della Prima repubblica) si analizzeranno le pellicole più significative per comprendere il tipo di rappresentazione che i partiti politici hanno ricevuto da registi e sceneggiatori.

Testi Adottati

M. Fantoni Minnella, Non riconciliati. Politica e società nel cinema italiano dal neorealismo a oggi, Utet, Torino, 2004

Bibliografia Di Riferimento

Bibliografia: G.P. Brunetta, Cent’anni di cinema italiano, vol. 2, dal 1945 ai giorni nostri, Laterza, Roma-Bari, 2004 P. Cavallo, P. Iaccio (a cura di), Penso che un sogno così non ritorni mai più. L’Italia del miracolo tra storia, cinema, musica e televisione, Liguori, Napoli, 2016 P. Cavallo, La storia sul grande schermo. Risorgimento e Resistenza nel cinema italiano tra ricostruzione e miracolo economico 1945-1965, Liguori, Napoli, 2019 M. Ferro, Cinema e storia. Linee per una ricerca, Feltrinelli, Milano, 1980 C. Uva, Schermi di piombo. Il terrorismo nel cinema italiano, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006 Filmografia: S. Corbucci, Gli onorevoli; B. Bertolucci, Novecento; E. Petri, Todo Modo; F. Rosi, Cadaveri eccellenti; E. Scola, La terrazza; E. Scola, Mario, Maria e Mario; N. Moretti, La cosa; N. Moretti, Aprile; P. Virzì, Ferie d’agosto

Modalità Erogazione

il seminario si svolgerà attraverso lezioni frontali, anche attraverso l’ausilio di film e filmati. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il limite di assenze consentito è di una lezione.

Modalità Valutazione

Al termine del seminario ci sarà una prova scritta finale basata sulle letture o sui film assegnati e su ciò che è stato discusso in aula durante il seminario. Scopo dell’esame sarà la valutazione delle abilità critiche e metodologiche apprese dallo studente. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di valutazione degli studenti.

SCARANTINO ANNA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il seminario si propone di ricostruire i principali aspetti del rapporto tra cinema e storia nel racconto della storia italiana dalla fine della seconda guerra mondiale a oggi. Scegliendo quattro periodi della storia italiana del secondo dopoguerra (Ricostruzione, Boom economico, Anni Settanta e fine della Prima repubblica) si analizzeranno le pellicole più significative per comprendere il tipo di rappresentazione che i partiti politici hanno ricevuto da registi e sceneggiatori.

Testi Adottati

M. Fantoni Minnella, Non riconciliati. Politica e società nel cinema italiano dal neorealismo a oggi, Utet, Torino, 2004

Bibliografia Di Riferimento

Bibliografia: G.P. Brunetta, Cent’anni di cinema italiano, vol. 2, dal 1945 ai giorni nostri, Laterza, Roma-Bari, 2004 P. Cavallo, P. Iaccio (a cura di), Penso che un sogno così non ritorni mai più. L’Italia del miracolo tra storia, cinema, musica e televisione, Liguori, Napoli, 2016 P. Cavallo, La storia sul grande schermo. Risorgimento e Resistenza nel cinema italiano tra ricostruzione e miracolo economico 1945-1965, Liguori, Napoli, 2019 M. Ferro, Cinema e storia. Linee per una ricerca, Feltrinelli, Milano, 1980 C. Uva, Schermi di piombo. Il terrorismo nel cinema italiano, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006 Filmografia: S. Corbucci, Gli onorevoli; B. Bertolucci, Novecento; E. Petri, Todo Modo; F. Rosi, Cadaveri eccellenti; E. Scola, La terrazza; E. Scola, Mario, Maria e Mario; N. Moretti, La cosa; N. Moretti, Aprile; P. Virzì, Ferie d’agosto

Modalità Erogazione

il seminario si svolgerà attraverso lezioni frontali, anche attraverso l’ausilio di film e filmati. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il limite di assenze consentito è di una lezione.

Modalità Valutazione

Al termine del seminario ci sarà una prova scritta finale basata sulle letture o sui film assegnati e su ciò che è stato discusso in aula durante il seminario. Scopo dell’esame sarà la valutazione delle abilità critiche e metodologiche apprese dallo studente. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di valutazione degli studenti.

SCARANTINO ANNA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il seminario si propone di ricostruire i principali aspetti del rapporto tra cinema e storia nel racconto della storia italiana dalla fine della seconda guerra mondiale a oggi. Scegliendo quattro periodi della storia italiana del secondo dopoguerra (Ricostruzione, Boom economico, Anni Settanta e fine della Prima repubblica) si analizzeranno le pellicole più significative per comprendere il tipo di rappresentazione che i partiti politici hanno ricevuto da registi e sceneggiatori.

Testi Adottati

M. Fantoni Minnella, Non riconciliati. Politica e società nel cinema italiano dal neorealismo a oggi, Utet, Torino, 2004

Bibliografia Di Riferimento

Bibliografia: G.P. Brunetta, Cent’anni di cinema italiano, vol. 2, dal 1945 ai giorni nostri, Laterza, Roma-Bari, 2004 P. Cavallo, P. Iaccio (a cura di), Penso che un sogno così non ritorni mai più. L’Italia del miracolo tra storia, cinema, musica e televisione, Liguori, Napoli, 2016 P. Cavallo, La storia sul grande schermo. Risorgimento e Resistenza nel cinema italiano tra ricostruzione e miracolo economico 1945-1965, Liguori, Napoli, 2019 M. Ferro, Cinema e storia. Linee per una ricerca, Feltrinelli, Milano, 1980 C. Uva, Schermi di piombo. Il terrorismo nel cinema italiano, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006 Filmografia: S. Corbucci, Gli onorevoli; B. Bertolucci, Novecento; E. Petri, Todo Modo; F. Rosi, Cadaveri eccellenti; E. Scola, La terrazza; E. Scola, Mario, Maria e Mario; N. Moretti, La cosa; N. Moretti, Aprile; P. Virzì, Ferie d’agosto

Modalità Erogazione

il seminario si svolgerà attraverso lezioni frontali, anche attraverso l’ausilio di film e filmati. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il limite di assenze consentito è di una lezione.

Modalità Valutazione

Al termine del seminario ci sarà una prova scritta finale basata sulle letture o sui film assegnati e su ciò che è stato discusso in aula durante il seminario. Scopo dell’esame sarà la valutazione delle abilità critiche e metodologiche apprese dallo studente. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di valutazione degli studenti.