Programma Corso Sociologia giuridica della devianza e del mutamento sociale 2018/2019

Sociologia Giuridica della Devianza e del Mutamento Sociale (SPS/12)

LM: Relazioni Internazionali, Scienze delle Pubbliche Amministrazioni

Dipartimento di Scienze Politiche

a.a. 2018/2019 (secondo semestre)

Prof.ssa Anna Simone

 

Il corso indagherà il rapporto tra diritto e mutamento sociale nella contemporaneità e nella fondazione teorica ed empirica dello Stato moderno fornendo sia strumenti di comprensione dei problemi emergenti, sia strumenti concettuali legati al pensiero critico e agli studi di genere, sia tematiche classiche del pensiero socio-giuridico.

Il percorso formativo si articolerà in due moduli. Il primo indagherà l’apporto teorico che autori e autrici, nonchè temi fondativi, offrono alla disciplina in oggetto coprendo sia il campo della cultura giuridica che quello relativo alle istituzioni preposte per gestire la devianza nelle società (Luhmann, Habermas, Bourdieu, Foucault, Canetti, l’approccio dei Critical Legal Studies, l’approccio Law and Economics e l’approccio che indaga il rapporto tra diritto e studi di genere).

Il secondo modulo offrirà strumenti formativi più specifici ovvero l’analisi della funzione simbolica, culturale e giuridica dell’apporto degli studi femministi in relazione al diritto, alla devianza e al potere.  In particolare si approfondirà la relazione tra pensiero della differenza sessuale e dottrina dell’esperienza giuridica, sia sul piano teorico che nella pratica dei processi, nonché il concetto di “Femminismo Giuridico” applicato ai grandi temi della contemporaneità: eguaglianza/differenza; cittadinanza/frontiere; criminologia/devianza/sicurezza; giustizia/diritto/diritti; sesso/sessualità/riproduzione; vittima/vittimologia/vulnerabilità.

 

The course will investigate the relation between law and social change in the present time, and in the theoretical and empirical foundation processes of the modern State. It will provide both the tools necessary for understanding emerging problems, and conceptual tools related to critical thinking and gender studies, together with the classic themes of the socio-legal thought.

The course will develop through two modules. The former will inquire into the theoretical bases that authors and foundational themes provide to the discipline, with regard both to the legal culture and the institutions aimed at managing social deviant behaviours (Luhmann; Habermas; Bourdieu; Foucault; Canetti; the approach of Critical Legal Studies, of Law and Economics, and the approach that investigates the relation between law and gender studies).

The second module will offer more specific tools, i.e. the analysis of the symbolic, cultural and legal function of the contribution of feminist studies in relation to law, deviance and power. In particular, the relationship between the Thought of Sexual Difference and the doctrine of Juridical Experience will be investigated, both at a theoretical level and in the practices carried out in trials, as well as the concept of “Juridical Feminism” applied to the main themes of the present time: equality/difference; citizenship/borders; criminology/delinquency/security; justice/law/rights; gender/sexuality/reproduction; victim/victimology/vulnerability.

 

Testi obbligatori ai fini del superamento dell’esame (8 e 7 crediti).

 

-G. Campesi, I. Pupolizio, N. Riva (a cura di), Diritto e Teoria sociale. Introduzione al pensiero socio-giuridico contemporaneo, Carocci, Roma 2009.

– A. Simone, I. Boiano (a cura di), Femminismo ed esperienza giuridica. Pratiche, Argomentazione, Interpretazione, Edizioni Efesto, Roma 2018 (capitoli 1, 2, 3, 4).

– A. Simone, I. Boiano, A. Condello (a cura di), Femminismo Giuridico. Teorie e problemi, Mondadori Università, Milano 2019.