Curriculum vitae

AB

Alberto Basciani (1968) è professore associato di Storia dell’Europa orientale (M-STO/03) attualmente insegna Storia della Russia sovietica e post-sovietica e Storia dei Balcani in età contemporanea, fa parte del collegio docenti del Dottorato di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre e ricopre la carica di delegato del rettore per i rapporti con i paesi dell’Europa orientale e la Russia.

1993 – Laurea in Lettere presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

1999 – Dottorato di Ricerca in Storia Contemporanea presso la Facoltà di Geografía e Historia dell’Università “Complutense” di Madrid.

Affiliazioni scientifiche:

  • Associazione Italiana di Studi di Storia dell’Europa Centrale e Orientale (www.aisseco.org) Segretario e responsabile scientifico del sito web
  • Associazione Italiana di Studi del Sud Est Europeo (AISSEE) http://host.uniroma3.it/associazioni/aissee/
  • Società italiana per lo studio della storia contemporanea (SISSCo) http://www.sissco.it/
  • Centro Romeno Italiano di Studi Storici (CeRISS)
  • Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e sull’Europa Centrale e Orientale (CISUECO) http://host.uniroma3.it/associazioni/cisueco/
  • Membro del comitato scientifico de: “Nuova Rivista Storica”, “Krypton. Potere, Identità, Rappresentazioni”, “Journal of Diplomacy. An Eastern European Perspective”,  della collana “Mappamondi” (Aracne editore).
  • Comitato direttivo della Biblioteca della Nuova Rivista Storica.

PUBBLICAZIONI

Monografie:

1. L’illusione della modernità. Il Sud-est dell’Europa tra le due guerre mondiali, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2016, pp. 489.

2. La difficile unione. La Bessarabia e la Grande Romania 1918-1940, Prefazione di Keith Hitchins, Roma, Aracne, 2007, pp. 413*
*Di prossima pubblicazione l’edizione in lingua romena per i tipi della casa editrice Editura Cartier, Bucarest-Chişinău.
Recensioni:
a. Giacomo Brucciani, “E-Samizdat”, Vol. V, 3, 2007, pp. 379-380.
b. Ştefan Delureanu, “Historical Yearbook”, V, 2008, pp. 225-228.
c. Alexandru-Murad Mironov, “Arhivele Totalitarismului”, 3-4, 2008, pp. 259-262.
d. Florin Anghel, “Slavic Review”, Vol. 68, N.2, 2009, pp. 410-411.
e. Virgil Paslariuc, „Pontes. Review of South East European Studies”, nr. III-IV (2009), pp. 310-321.
f. Victor Druta, “Il Foglio”, 10 aprile 2009.
g. Emanuela Costantini, “Ricerche di Storia Politica”, 2, 2009, pp. 260-262.
h. Mirela Tîrnă , “Revista Arhivelor/Archives Review” 86, 2009, N. 1, pp. 297-298.

3. Un conflitto balcanico. La contesa fra Bulgaria e Romania in Dobrugia del Sud. 1919-1940, Prefazione di Francesco Guida, Cosenza, Periferia, 2001, pp. 229*
*Vincitore nel 2003 del premio d’onore nel concorso internazionale Wacław Felczak – Henryk Wereszycki indetto dalla Società degli storici polacchi e dalla Facoltà di Storia dell’Università Jagellonica di Cracovia.
Recensioni:
a. Lauro Grassi, “Il mestiere di storico”, 2, 2002, p.89.
b. Antonio D’Alessandri, “Nuova Rivista Storica” anno LXXXVII, fascicolo III, 2003, pp. 792-794.
c. Keith Hitchins, “Slavic Review”, Vol. 63, N. 1, 2004, pp. 66-67.
d. George Ungureanu, “Orizont XXI – Revistă de Istorie”, n. 2, 2004, pp. 63-66.

Curatele:

1. con Valentina Sommella e Antonio Macchia, Il Patto Ribbentrop-Molotov l’Italia e l’Europa (1939-1941), Roma, Aracne, 2013, pp. 450.
Recensioni:
a) Silvia Corlăteanu-Granciuc, “Akademos. Revistă de ştiinţă, inovare, cultură şi artă”, 3, (34), 2014, pp. 173-177.
b) “Mestiere di storico”
c) Antonio Carioti (scheda) sul “Corriere della Sera” 4 ottobre 2014.

2. con Roberto Ruspanti, La fine della Grande Ungheria fra rivoluzione e reazione 1918-1920, Trieste, Beit, 2010, pp. 255.
Recensioni:
a) Armando Pitassio, “Il Mestiere di storico”, 2, 2011, p.182.

3. con Antonio D’Alessandri, Balcani 1908. Alle origini di un secolo di conflitti, Trieste, Beit, 2010, pp. 221.
Recensioni:
a) Fabrice Jesné, “Balkanologie”, XII, 1, 2010 file:///C:/Users/alberto/Downloads/balkanologie-2161-vol-xii-n-1-basciani-alberto-d-alessandri-antonio-balcani-1908-alle-origini-di-un-secolo-di-conflitti.pdf
b) Egidio Ivetic, “Ricerche di storia politica” 14, 2011, pp. 103-104.
c) Fabio Giomi, “Il Mestiere di storico”, 1, 2011, p. 105.
d) Fabrizio Rudi, “Clio”, 48, 2, 2012, pp. 358-362.

4. Intellettuali, storici, economisti di fronte ai totalitarismi nell’Europa Centro-Orientale, Roma, Philos, 2005, pp. 173.
5. Con Angela Tarantino, L’Europa d’oltremare. Contributi italiani al IX Congresso dell’Association Internationale d’Études du Sud – Est Européen, Tirana, 30 agosto – 3 settembre, 2004, “Romània Orientale” XVII, 2004, pp. 227.

Saggi:

2016

1. Romania and the Rapprochement between Italy and Yugoslavia, in Massimo Bucarelli, Luca Micheletta, Luciano Monzali, Luca Riccardi (eds), Italy and Tito’s Yugoslavia in the Age of International Détente, Bruxelles, Peter Lang, 2016, pp. 99-114.                                                                    2. La diplomazia italiana e la cortina di ferro nel Sud-est dell’Europa. Osservazioni e reazioni su una realtà inedita tra sovietizzazione e scisma titino . (1944-1948), in “Études Balkaniques”, LII, 4, 2016, pp. 561-580.

2015

1. La storiografia romena postcomunista e la storia della dittatura comunista in Romania, in “Mondo Contemporaneo”, 1, 2015, pp. 173-196.
2. Il fronte dell’Est. Da Belgrado a Budapest la lunga guerra in Europa sud-orientale 1914-1919, in “Il Veltro”, 1-6, A. LIX, 2015, pp. 17-31.
3. Successo e appannamento dell’immagine di Nicolae Ceauşescu in Italia 1964-1989, in Antonio D’Alessandri – Francesco Guida (a cura di), L’Europa e il suo Sud–est. Percorsi di ricerca. Contributi italiani all’XI Congresso Internazionale dell’Association Internationale d’Études du Sud–est Européen, Sofia 31 agosto – 4 settembre 2015, Roma, Aracne, 2015, pp. 67-78.
4. Irredentismo e diplomazia nel Regno di Romania e la questione della Bessarabia, in Fabio Todero (a cura di), L’irredentismo armato. Gli irredentismi europei davanti alla guerra, Vol. II, Trieste, Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia, 2015, pp. 407-430.
5. “La fine del regno del terrore e dell’oppressione e l’inizio di una nuova era di civiltà e progresso”. La propaganda fascista all’indomani della conquista dell’Albania 1939-1940, in Bardhyl Demiraj – Matteo Mandalà – Shaban Sinani (a cura di), STUDIME Në nderim të prof. Francesco Altimarit me rastin e 60-vjetorit të lindjes STUDI In onore del prof. Francesco in onore del prof. Francesco Altimari in occasione del 60° compleanno, Tiranë – Tirana, Albpaper, 2015, pp. 57-70.
6. Posfazione e bibliografia italiana al volume di Keith Hitchins, Romania. Storia e Cultura, Trieste, Beit, 2015, pp. 353-370.

2014

1. Los Balcanes: el avispero revisitado, desde la crisis oriental de 1908 a la Primera Guerra Mundial, in “Historia y Política”, 32, 2014, pp. 105-127.
2. Annus Horribilis: 1940-1941. Bessarabia between Sovietisation and Romanian Reconquest, in Gheorghe Cliveti – Gheorghe Cojocaru (Eds), Basarabia 1812. Problemă naţională, implicaţii internaţionale, Bucureşti, Editura Academiei Române, 2014, pp. 873-890.
3. The Ciano-Stojadinović Agreement and the Turning Point in the Italian Cultural Policy in Yugoslavia (1937-1941), in Vojilasv Pavlović (Ed.), Italy’s Balkan Strategies (19th -20th Century), Belgrade, Institute for Balkan Studies, 2014, pp. 199-212

2013
1. Screditare un sistema, delegittimare uno Stato. La Fédération Balkanique e la Grande Romania 1924-1932, in “Krypton. Identità, Potere, Rappresentazioni”, 2, 2013, pp. 76-85.
2. La Romania e il Patto Molotov-Ribbentrop, in Alberto Basciani – Valentina Sommella – Antonio Macchia (a cura di), Il Patto Ribbentrop-Molotov l’Italia e l’Europa (1939-1941), Roma, Aracne, 2013, pp. 259-275.
3. I rapporti tra Italia e Albania tra le due guerre mondiali. Un profilo, in “Nuova Rivista Storica”, Volume XCVII – Fascicolo II, 2013, pp. 503-520.

2012
1. Novite Balkani pri sreshtata im s italianski diplomati i zhurnalisti. Italiya i obyavyavaneto na nezavisimostta na Balgariya. [I nuovi Balcani alla prova di diplomatici e giornalisti italiani. L’Italia e la proclamazione dell’Indipendenza della Bulgaria], In: Italja Balkanite i Balgarja (1870-1919). [L’Italia i Balcani e la Bulgaria], Sofija, Izdatelstvo “Gutenberg”, 2012, pp. 75-90.
2. La proclamazione dell’indipendenza albanese e la stampa nazionale italiana, in “Il Veltro”, Vol. 3-6, 2012, pp. 41-60.
3. Tra politica culturale e politica di potenza. Alcuni aspetti dei rapporti tra Italia e Albania tra le due guerre mondiali, in “Mondo Contemporaneo”, 2, 2012, pp. 91-114.
4. La culture et la langue italienne, moyens de pénétration politique et idéologique de l’Italie fasciste dans l’Europe des Balkans (1922-1933): Sources d’archives et nouvelle interprétation historiographique, in « PRISMI – Revue d’Etudes italiennes », Regards croisés entre l’Italie et l’Europe centrale et orientale, 10, 2012, pp. 232-240.

2011
1. From Collectivization to the Great Famine: Eyewitness Statements on the Holodomor by Refugees from the Ukranian SSR 1930-1933, in “Holodomor Studies”, vol. 3, 2011. pp. 1-27.
2. Misley, Enrico, in Dizionario Biografico degli Italiani, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 2011, Vol. 75, pp. 47-51.
3. Tra aperture e neostalinismo. Italia e Romania negli anni Sessanta e Settanta, in Italo Garzia – Luciano Monzali – Massimo Bucarelli (a cura di), Aldo Moro, l’Italia repubblicana e i Balcani, Nardò, Besa, 2011, pp. 188-216.
4. Le relazioni diplomatiche fra l’Italia e i Principati romeni dalla Mica Unire al Congresso di Berlino (1861-1878), in Francesco Guida (a cura di), Italia e Romania verso l’Unità nazionale, Bucureşti, Humanitas, 2011, pp. 74-90.

2010
1. Immobili di fronte al crollo. Agonia e fine del regime comunista in Romania, in Emilia Fiandra (a cura di), C’era una volta il Muro. A vent’anni dalla svolta tedesca, Roma, Artemide, 2011, pp. 111-127.
2. La fine dell’Ungheria storica e la nascita della Piccola Intesa 1919-1921, in Alberto Basciani – Roberto Ruspanti (a cura di), La fine della Grande Ungheria fra rivoluzione e reazione 1918-1920, Trieste, Beit, 2010, pp. 229-248.
3. Un archeologo al servizio della monarchia bulgara. La parabola politica di Bogdan Filov 1940-1944, in Francesco Guida (a cura di), Intellettuali vs democrazia. I regimi autoritari nell’Europa sud-orientale (1933-1953), Roma, Carocci, 2010, pp. 111-158.
4. Il Trattato di Craiova del 7 settembre 1940 e gli scambi di popolazione tra la Romania e la Bulgaria (1940-1943), in Michael Wedkind – Davide Rodogno (a cura di), Umsiedlung und Vertreibung in Europa /Spostamenti forzati di popolazioni in Europa (1939-1945), numero monografico di “Geschichte und Region/Storia e Regione”, XVIII, 2009 (apparso nel 2010), n. 2, pp. 155-176.
5. Le spericolate metamorfosi di un movimento politico. Il caso del Partito comunista rumeno 1921-1989, in Gizella Nemeth – Adriano Papo (a cura di), Quei bellissimi anni Ottanata… La transizione postcomunsita in Europa centrorientale, Roma, Carocci, 2010, pp. 89-103.
6. Sulla bocca del vulcano. La questione macedone dalla crisi del 1908 alle guerre balcaniche, in Alberto Basciani – Antonio D’Alessandri (a cura di), Balcani 1908. Alle origini di un secolo di conflitti, Trieste, Beit, 2010, pp. 139-152 e 203-208 [note].
7. Alcune considerazioni sul Risorgimento italiano nei giornali romeni, in Mario di Napoli – Giuseppe Monsagrati (a cura di), Mazzini compagno di vita. Studi storici dedicati a Giuliana Limiti per il suo ottantesimo compleanno, Pisa, Domus Mazziniana, 2010, pp. 77-89.

2009
1. La Romania e la grande carestia ucraina del 1932-1933, in “Mondo Contemporaneo”, 2, 2009, pp. 83-111.
2. Preparando l’annessione. La politica culturale italiana in Albania negli anni di Zog (1924-1939), in Antonio D’Alessandri – Monica Genesin (a cura di), Popoli e culture in dialogo tra il Danubio e l’Adriatico Contributi italiani al X Congresso dell’Association Internationale d’Études du Sud – Est Européen, Parigi 24- 26 settembre 2009, “Romània Orientale”, 22, 2009, pp. 93-108.

2008
1. Riformismo cecoslovacco e indipendentismo romeno, in Francesco Guida (a cura di), Era sbocciata la libertà? A quaranta anni dalla Primavera di Praga (1968-2008), Roma, Carocci, 2008, pp. 115-129.
2. La Grande Romania e le sue periferie (1918-1940). Spunti per una riflessione storica, in ”Quaderni Vergeriani”, A. IV, N. 4, 2008, pp. 91-102.
3. L’ardua soluzione di un problema spinoso: il trattato romeno-magiaro del 1996, in “La Cittadinanza europea”, A. V, fasc. 1-2, pp. 245-261.

2007
1. Mazzini e la Romania, in Francesco Guida (a cura di), Dalla Giovine Europa alla Grande Europa, Roma, Carocci, 2007, pp. 147-161.
2. Greater Romania and Soviet Revisionism. The Negotiations between Nicolae Titulescu and Maksim Litvinov, in Marta Petricioli – Donatella Cherubini (Eds.), Pour la paix en Europe – For Peace in Europe, Bruxelles, Peter Lang, 2007, pp. 259-276.

3. Il patto di non aggressione e arbitraggio tra Romania e Grecia (12 marzo 1928), in “La cittadinanza europea”, A. IV, fasc. 2, 2007, pp. 177-183.

2005
1. La stampa romena nella prima metà dell’Ottocento, in Mira Mocan – Oana Boşca Mălin – Monica Fekete (a cura di), Confronto di canoni – confronto di identità: la Romania nel processo di riunificazione europea, in “Romània Orientale”, XVIII, 2005, pp. 77-86.
30.
2. I regimi comunisti in Europa Centrale, in Alberto Basciani (a cura di), Intellettuali, storici, economisti di fronte ai totalitarismi nell’Europa Centro-Orientale, Atti del convegno Università degli Studi Roma Tre – aprile 2004, Roma, Philos, 2005, pp. 93- 104.

2004
1. Les relations italo-roumaines et la ratification du Traité pour la Bessarabie (1919-1927), in Veniamin Ciobanu (Ed.), East-Central Europe and the Great Powers Politics (19 th – 20 th Centuries), Iaşi, Junimea, 2004, pp. 196-208.
2. La politica culturale italiana nei Balcani da Mussolini a Hitler. 1922-1933, in Alberto Basciani – Angela Tarantino (a cura di), L’Europa d’oltremare. Contributi italiani al IX Congresso dell’Association Internationale d’Études du Sud – Est Européen, Tirana, 30 agosto – 3 settembre, 2004, “Romània Orientale” XVII, 2004, pp. 101-122.

2003
1. La penetrazione culturale italiana nei Balcani nel periodo interbellico. Il caso dell’Istituto di Cultura di Bucarest, in “Annuario dell’Istituto di Cultura e Ricerca Umanistica Romena di Venezia”, Anno 5, 2003, pp. 474-483.
2. La fragile illusione di un modello politico alternativo: La Jugoslavia di Tito 1945-1980, in Francesco Guida (a cura di), L’altra metà del continente. L’Europa centro-orientale dalla formazione degli Stati nazionali all’integrazione europea, Padova, Cedam, 2003. pp. 235-248.

2002
1. La contesa nazionale in Bessarabia tra rivoluzione bolscevica e Grande Romania. 1917-1924, in “Quaderni della Casa Romena di Venezia”, 2, 2002, pp. 229-248.
2. Le relazioni tra Bulgaria e Romania e il problema della Dobrugia dopo la Prima Guerra Mondiale. (1918-1923), in “Clio”, Anno XXXVIII, 2002, n. 4, pp. 703- 726.
3. I prigionieri di guerra romeni nel campo di concentramento di Avezzano (AQ) durante la Prima guerra mondiale. 1916-1918, in “Annuario dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica”, Anno 4, 2002, pp. 214-221.

2000
1. La frontiera tra Bulgaria e Romania nel Basso Danubio dalla Pace di Santo Stefano alle guerre balcaniche. 1878-1913, in V. Collina – M. Petricioli (a cura di), Barriera o incontro? I confini nel XX secolo, Milano, Mimesis, 2000, pp. 15-25.

1999
1. La Romania e il Patto di amicizia perpetua bulgaro-jugoslavo (24 gennaio 1937), in “Romània Orientale”, 12, 1999, pp.49-58. (a cura di)

1998
1. Los dos desconocidos: España y el mundo balcánico desde la Crisis Oriental hasta la Primera Guerra Mundial (1877-1919), in: “Spagna Contemporanea”, 2, VII, 1998, pp. 21-34.

1996
1. La stampa romena e la mancata firma dell’accordo romeno-magiaro, in F. Argentieri (a cura di), Il ritorno degli ex, Roma, Editori Riuniti, 1996, pp. 145-155.
2. Mazzini nella stampa romena dell’Ottocento, in G. Limiti (a cura di), Il Mazzinianesimo nel mondo, Pisa, Domus Mazziniana, 1996, pp. 259-327.

Recensioni&Cronache:

1. Antonio D’Alessandri – Rudolf M. Dinu (a cura di), Fra neutralità e conflitto. L’Italia, la Romania e le Guerre balcaniche, Roma, Società Editrice Dante Alighieri – “Biblioteca della Nuova Rivista Storica”, 2014, in “Nuova Rivista Storica”, A. XCIX, Fasc. III, 2015, pp.1093-1096.
2. Egidio Ivetic, Un confine nel Mediterraneo. L’Adriatico orientale tra Italia e Slavia (1300-1900), Roma, Viella, 2014, in “Nuova Rivista Storica”, A. XCIX, Fasc. II, 2015, pp. 687-690.
3. Francesco Zavatti, Comunisti per caso. Regime e consenso in Romania durante e dopo la guerra fredda, Milano – Udine, Mimesis, 2014, in “Il Mestiere di Storico”, 1, 2015, p.
4. Giorgio Del Zanna, La fine dell’Impero ottomano, Bologna, Il Mulino, 2012, in “Il Mestiere di Storico”, 1, 2014, p. 160.
5. Emily Greble, Sarajevo la cosmopolita. Musulmani, ebrei e cristiani nell’Europa di Hitler, Milano, Feltrinelli, 2012, in “Il Mestiere di Storico”, 2, 2013, p. 233.
6. Comunismo e dopo. Marco Buttino (a cura di), Changing Urban Landscapes. Eastern Europe and Post-Soviet Cities since 1989, Roma, Viella, 216 pp., Antonio D’Alessandri, Armando Pitassio (a cura di), Dopo la pioggia. Gli Stati della ex Jugoslavia e l’Albania (1991-2011), Lecce, Argo (2011), 464 pp., Gizella Nemeth Papo, Adriano Papo, Alessandro Rosselli (a cura di), Chi era János Kádár? L’ultima stagione del comunismo ungherese (1956-1989), Roma, Carocci, 160 pp., in “Il Mestiere di storico”, V, 2, 2013, pp. 154-155.
7. Elena Aga-Rossi – Maria Teresa Giusti (a cura di), Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani (1940-1943), Bologna, Il Mulino, 2012, in “Nuova Rivista Storica”, Volume XCVI – Fascicolo III, 2012, pp.
8. Sandra Cavallucci, Polonia 1939: sfida al Terzo Reich. Illusioni, inganni e complicità alla vigilia della Seconda guerra mondiale, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2011, in “Nuova Rivista Storica”, XCVI, 2, 2012, pp. 713-717.
9. Carla Tonini (a cura di), Riforme, espropri, restituzioni. Sistemi di proprietà nel XX secolo, Roma, Aracne, 2011, in “East. Europe and Asia Strategies”, n. 38, 2011, p.
10. Transnistria – Un reportage fotografico di Gughi Fassino, in www.aisseco.org
11. Behind the Iron Curtain. The Art of Socialist Realism 20 years after the Fall of the Berlin Wall 1909-2009, Catalogo della mostra, in www.aisseco.org
12. Dora D’Istria intellettuale europea (1828-1888). Tra Risorgimento italiano e Risorgimento balcanico, in “Nuova Rivista Storica”, a XCIII, 1, 2009, pp. 327-330.
13. Giacomo Brucciani, La scrittura della nazione. Storia, lingua e fede nel Risorgimento bulgaro (XVIII-XX sec.), in “Il Mestiere di storico”, 1, 2009, p. 124.
14. Fabio Zucca (a cura di), Europeismo e federalismo in Lombardia dal Risorgimento all’Unione Europea, Bologna, il Mulino, 2007, in “La Cittadinanza europea”, A. V, fasc. 1-2, pp. 339-342.
15. Gabriele De Rosa – Francesca Lomastro (a cura), La morte della terra. La grande carestia in Ucraina nel 1932-33, Atti del convegno, Vicenza, 16-18 ottobre 2003, Viella, Roma, 2004 in “Mondo Contemporaneo”, 2, 2006, pp. 186-189.
16. Francesco Leoncini, L’Europa centrale. Conflittualità e progetto. Passato e presente tra Praga, Budapest e Varsavia, Venezia, Editrice Cafoscarina, 2003, in “Clio”, Anno XLI, 1, (gennaio-marzo 2005), pp. 192-193.
17. Silvio Ferrari – W. Cole Durham jr. – Elizabeth A. Sewell, Diritto e religione nell’Europa post-comunista, Bologna, Il Mulino, 2004, in “Reset”, Maggio-Giugno 2005, n. 89.
18. Francesco Guida, La Russia e l’Europa Centro-Orientale:1815-1914, Roma, Carocci, 2003 in “Clio”, 2, (aprile-giugno 2004), pp. 382-384.
19. Marta Craveri, Resistenza nel gulag. Un capitolo inedito della destalinizzazione in Unione Sovietica, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2003, in “Reset”, Marzo-Aprile. 2004, N. 82
20. Danilo L. Massagrande, I governi dei paesi balcanici dal secolo XIX al 1944, Vol. I-II, Milano, Edizioni Comune di Milano, “Amici del Museo del Risorgimento”, 1994 – 1999 in “Cuadernos de Historia Contemporánea” Vol. 25, 2003, pp. 376-377.
21. Carlo Spartaco Capogreco, Renicci. Un campo di concentramento italiano sulle rive del Tevere, Milano, Mursia, 2002, in “Zapruder”, 2, 2003.
22. Georgi Dimitrov, Diario. Gli anni di Mosca (1934-1945), (a cura di Silvio Pons), Torino, Einaudi, 2002, pp. 967, in “Reset”, Marzo-Aprile 2003, N. 76
23. L’altra metà del continente. L’Europa centro-orientale dalla formazione degli Stati nazionali all’integrazione europea. Roma 17-19 maggio 2001, in “Giornale di Storia Contemporanea”, Anno V, N. 2, dicembre 2002, pp. 206-211.
24. Marco Clementi, La “pazzia” di Aldo Moro”, Roma, Odradek, 2001, in “Giornale di Storia Contemporanea”, Anno IV, N.2, Dicembre 2001, pp. 169-171.
25. Francesco Guida, Michelangelo Pinto. Un letterato e patriota romano tra Italia e Russia, Roma, Archivio Guido Izzi, 1998, pp. 210, in “Nuova Rivista Storica”, Anno LXXXIII – Fascicolo I 1999, pp.
26. Francisco Veiga, Istoria Gărzii de Fier 1919-1941. Mistica ultranaţionalismului, Bucarest, Humanitas, 1944, pp. 383, in “Clio”, n., 1994, pp. 340-343.

Altro:
1) Ideazione e sceneggiatura del Docufilm “Ştefan Delureanu. Una storia la Storia”. Regia di Edoardo inglese, Roma, 2011. Vedi al link: http://vimeo.com/30561401.