Presentazione

La Terza Missione deve ormai essere considerata come una funzione istituzionale delle università, in misura paritaria con le tradizionali funzioni di didattica e di ricerca con le quali si integra.

Le attività di Terza Missione mirano al trasferimento delle conoscenze scientifiche, che trovano origine all’interno dell’università, nel contesto socio-economico in cui le stesse università si trovano ad operare. Così facendo, si realizza una doppia valorizzazione: per le università che, rafforzando il proprio ruolo sul territorio quali veicoli di circolazione del sapere, ottengono ricadute positive in termini valutativi, di stimolo nella elaborazione di nuove idee e di ampliamento della platea degli studenti iscritti; per i soggetti istituzionali, gli operatori economici e i cittadini che possono giovarsi delle azioni intraprese dalle università sul territorio e individuarle quali interlocutori in grado di supportare e sostenere le politiche di sviluppo urbano in modo sostenibile e duraturo.

La Terza Missione, a differenza delle attività di ricerca e didattica che sono dovere istituzionale di ogni singolo docente, è una responsabilità istituzionale a cui ogni università e ogni dipartimento rispondono in modo differenziato, in funzione delle sue specificità e delle aree disciplinari presenti al suo interno.

Ogni struttura è, dunque, chiamata ad indicare i propri obiettivi strategici in materia di Terza Missione e a perseguirli secondo un percorso originale e autonomo.

 

Link identifier #identifier__71482-1Link identifier #identifier__173057-2Link identifier #identifier__80219-3
admin 30 Maggio 2019