Linee di ricerca

Studentessa in sala letturaIl Dipartimento di Scienze Politiche pone al centro del proprio progetto scientifico le attività di istituzioni, attori collettivi e in generale i fenomeni politici, nonché i modi in cui i diversi soggetti, a livello nazionale, europeo ed internazionale, si aggregano, collaborano o confliggono .

Le aree di ricerca nel Dipartimento sono quelle del diritto, dell’economia, delle lingue, letterature e culture straniere, della politologia, della sociologia, della statistica e della demografia, della storia e dell’antropologia. La complessità delle istituzioni  nazionali,   delle dinamiche dei fenomeni politici e sociali, nonché dei comportamenti degli attori interni e internazionali  in una realtà  globale, multi e interculturale, sono tali da superare le convenzionali divisioni disciplinari e richiedono, per essere studiati e interpretati, competenze  articolate in diversi ambiti ma al contempo convergenti e complementari. L’interazione tra le specificità disciplinari porta il Dipartimento ad avere  tra i suoi punti di forza una spiccata vocazione  all’interdisciplinarietà.

I docenti e ricercatori del Dipartimento sono impegnati nell’interpretazione delle dinamiche complesse del mondo contemporaneo  con l’obiettivo di indagare forme, processi e qualità delle relazioni  internazionali, di quelle sociali,  della partecipazione o esclusione in vari campi del sapere e della vita politica , con un’attenzione allo sviluppo sostenibile in varie aree geografiche dell’Europa e degli altri continenti.

In molti ambiti disciplinari le componenti del Dipartimento realizzano ricerche multi e interdisciplinari sulle istituzioni pubbliche e private, profit e no profit, con una particolare attenzione alla loro dimensione internazionale. Lo sguardo sulle dinamiche economiche permette di comprendere le sfide negli ambiti del lavoro, della finanza e dei trasporti proprie dell’economia internazionale, della crescita e dello sviluppo tecnologico. Nel campo del diritto ci si concentra nello studio del diritto pubblico e privato, si analizzano i fenomeni della corruzione e le nuove forme della criminalità organizzata. Sul versante politologico, la ricerca del Dipartimento esplora tanto le dinamiche che coinvolgono gli attori rilevanti nei nuovi scenari regionali e globali, tra i quali l’Unione Europea, quanto i temi/problemi che interessano le democrazie mature, focalizzandosi sulle campagne elettorali, la partecipazione politica, i problemi della costruzione del consenso e l’analisi delle politiche pubbliche. Nel vasto ambito storico, antropologico, sociologico e delle relazioni internazionali la ricerca è tesa ad approfondire, grazie a competenze  su aree geografiche diverse  (Africa, Americhe, Asia ed Europa) le dinamiche e i processi di pace, nonché della cosiddetta securitizzazione, lo studio della proliferazione del nucleare, i processi migratori nelle loro molteplici implicazioni sociali, culturali e di policy, i fenomeni del terrorismo, lo sviluppo umano e sostenibile, il governo umanitario, le forme dello sviluppo e della cooperazione internazionale evidenziando le connessioni tra il globale e il locale. Nel campo delle lingue, letterature e culture straniere, la ricerca affronta lo studio delle lingue (francese, inglese, spagnolo, tedesco) e si concentra sull’indagine storico-critica delle letterature non solo europee, anche in un’ottica di interdisciplinarietà con altri saperi.

E’ in questo senso che l’approccio interdisciplinare fonda le sue basi anche su una solida combinazione di teorie e ricerche empiriche, metodologie quantitative e qualitative, competenze e punti di vista diversi, attraverso comparazione, sguardo di genere, analisi processuale e storica dei fenomeni.

L’attività di ricerca si avvale del supporto di Centri e Laboratori di ricerca e anche di programmi di collaborazione con prestigiose Università e centri studi internazionali.

Attraverso reti di ricerca nazionali e internazionali, accordi Erasmus e Summer School il Dipartimento permette alle sue componenti di muoversi a livello nazionale e internazionale per favorire il dialogo con i colleghi di altre realtà di ricerca non dimenticando il confronto con il territorio e la società civile, intessendo relazioni con enti pubblici e privati del mondo del lavoro, sia con la continua disseminazione dei risultati della ricerca a un pubblico più vasto

Link identifier #identifier__47732-1Link identifier #identifier__151510-2Link identifier #identifier__74479-4
admin 11 Novembre 2019