Curriculum Vitae

Manuela Veronelli si è laureata in giurisprudenza presso l’Università di Roma “La Sapienza” (1999). Ha conseguito il dottorato di ricerca in Diritto amministrativo nella stessa Università, discutendo una tesi in Diritto Amministrativo (IUS-10) (2004). Ha compiuto molti studi all’estero, ad Alicante, Spagna, nell’Ufficio dei Marchi e di Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI) e a Bruxelles, presso la Commissione europea e l’Istituto Internazionale di Scienze Amministrative (IISA) (2001-2004).

 

Attualmente è Professore a contratto di “Diritto degli enti locali e dei servizi pubblici” presso l’Università di “Roma Tre” (IUS-10), Facoltà di Scienze Politiche, ma ha svolto attività didattica anche presso molte altre Università, in particolare, nell’Università La Sapienza di Roma, Facoltà di Scienze statistiche, in quella di Urbino “Carlo Bo”, Facoltà di scienze politiche, e nell’Università “La Tuscia” di Viterbo.

 

E’ avvocato specializzato nel settore del diritto dei beni culturali e dello spettacolo. Per questo, insegna come docente di diritto nei più accreditati Master attinenti alla gestione dei beni culturali e alla contrattualistica nel settore dell’Arte e dello Spettacolo: a titolo esemplificativo, si evidenzia il Master in “Amministrazione e governo del territorio”, del Centro Bachelet LUISS, il Master di “Manager delle risorse artistiche e culturali” dell’Università IULM, nonchè il Master di “Economia  e management dell’arte e dei beni culturali”  della Business School del SOLE 24 ORE, Roma e Milano.

 

Collabora altresì a numerose ricerche co-finanziate dalla Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Roma “La Sapienza” e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università della Ricerca Scientifica, coordinate dal prof. S. Cassese, soprattutto su tematiche relative al diritto amministrativo europeo e globale.

 

Ha scritto commenti e note a sentenza sull’inerzia della pubblica amministrazione, sulle misure cautelari atipiche, sull’impugnabilità degli atti di indirizzo ministeriale e un articolo sulla disciplina del silenzio in Francia (Giornale di diritto amministrativo 2002-2003). E’ autrice di alcuni saggi in tema di azioni positive (Rivista italiana di diritto pubblico comunitario 2004) e di giustizia comunitaria (Il procedimento amministrativo europeo. Un’indagine, Torino, Giappichelli, 2004). Ha curato, insieme a C. Franchini, E. Chiti, M. Gnes e M. Savino, il libro su “Diritto amministrativo europeo – Casi e materiali”, di cui è autrice dei capitoli relativi al procedimento e alla finanza (Milano, Giuffrè, 2005). Ha scritto un articolo in tema di sponsorizzazioni culturali (Giornale di diritto amministrativo 2005). Cura l’Osservatorio sulla Corte di Cassazione (Giornale di diritto amministrativo 2003-2005). Collabora con alcune riviste giuridiche on line come www.amministr@tivamente.it, scrivendo recensioni di libri e notizie di convegni.

Da ultimo ha pubblicato una serie di articoli  specialistici sui più rilevanti temi in materia culturale sulla rivista Diritto e pratica amministrativa del SOLE 24 ORE, tra cui si cita solo a titolo esemplificativo: “La Triennale di Milano esce dall’allegato Istat, marzo 2013, “La fine del sistema di finanziamento MIBAC-Arcus Spa?”, maggio 2013; “Il Tar annulla (in parte) la delibera di Roma Capitale sugli artisti di strada”, agosto 2013; “Spending review “attenuata” per gli enti culturali”, settembre 2013, “La trasparenza del sistema Fus dopo il decreto “Valore Cultura””, marzo 2014, “Il sistema delle orchestre giovanili e infantili”, febbraio 2014