Programma

23.03 Organizzazione ed introduzione del Seminario: esporremo il corso e le sue tematiche; divideremo gli studenti in gruppi da 2/3 per poter fare il lavoro finale; introdurremo la pubblicità ed il fenomeno della globalizzazione.

06.04 Linguaggio Pubblicitario: vedremo le caratteristiche del linguaggio pubblicitario in base al destinatario della stessa: caratteristiche interne al messaggio pubblicitario; lemma/slogan; scelta della marca; risorse poetiche, foniche, grammaticali, lessico semantiche, pragmatiche, ecc…

13.04 La pubblicità nel marketing internazionale: a partire dalla globalizzazione, si affronterà teoricamente il concetto di pubblicità e la sua evoluzione nel tempo per arrivare poi ad analizzarla come strategia di marketing raccogliendo i differenti approcci di comunicazione a livello internazionale.

20.04 Le figure retoriche nel linguaggio pubblicitario: si passeranno in rassegna tutte le tipologie di figure retoriche cercando di cogliere quelle di uso più comune nel linguaggio pubblicitario con casi pratici, analisi ed esempi.

27.04 I topos e gli stereotipi veicolati dalla pubblicità: si cercherà di capire le tematiche veicolate dalla pubblicità italiana in relazione ai contesti politici e culturali e sulla base delle tematiche analizzate nelle precedenti lezioni si chiederà ai ragazzi spunti di riflessione personali da applicare nei lavori di gruppo ai fini di una più precisa valutazione.

04.05 Il “linguaggio non verbale”: spiegheremo la sua importanza nella vita quotidiana e nell’ambito pubblicitario e ragioneremo su come questo fenomeno cambi da paese in paese, date le differenze culturali e sociali.

11.05 Le differenze nella pubblicità italiana e dei paese di lingua spagnola: vedremo come queste differenze esistano anche tra i paesi latinoamericano. Affronteremo temi come l’alcol, “el machismo” ed altri temi/topos propri e non esportabili. Il tutto attraverso esempi pratici.

18.05 Presentazione dei lavori finale: ogni gruppo avrà la possibilità di esporre i lavori in classe.

 

Lingua Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola (AA 2017-2018)

Orario lezioni di Lingua (prof. Luisa A. Messina Fajardo)

Secondo Semestre (le lezioni inizieranno giorno ____________________).

Laurea Triennale

Lunedì: 14.30-16.00 (aula ___A__)

Martedì: 14.30-16.00  (aula __A__)

Mecoledì: 14.30-16.00  (aula __A_)

 

Ricevimento  (Stanza 4.18 – 4to. Piano – Via Chiabrera)

Da concordare con la docente via mail lmessinafajardo@uniroma3.it;

oppure:

alessia.ruggeri@uniroma3.it

anag.dilodovico@gmail.com

iannacconegiuseppe@gmail.com

paolorondinelli@libero.it

 

Obiettivi Formativi

L’obiettivo generale è il raggiungimento di una competenza comunicativa e socioculturale. Il corso mira ad approfondire lo studio della lingua spagnola e della cultura ispanica. A tale il corso si divide in tre moduli: il primo (lingua) prevede lo studio delle regole di funzionamento dello spagnolo (livello B1); nel secondo modulo (fraseologia e paremiologia), si affronteranno le caratteristiche formali e semantiche delle unità fraseologiche e paremiologiche a più livelli (morfologico, sintattico, semantico, contrastivo e culturale); il terzo modulo prevede lo studio dei linguaggi settoriali e, in particolare  si stabilirà un primo approccio verso lo studio del linguaggio politico.

 

Prerequisiti

Il corso è tenuto dal docente in lingua spagnola; pertanto per poter seguire le lezioni si richiede un livello di conoscenza della lingua A1 al fine di facilitare l’acquisizione delle competenze linguistiche e culturali necessarie.

 

Contenuti del Corso

Modulo I: Lingua

Contenuti grammaticali:

Revisión de los tiempos de pasado del indicativo

Revisión de los tiempos del imperativo

Conectores del discurso

Pretérito Perfecto de Subjuntivo, Pretérito Imperfecto de Subjuntivo, Pretérito

Pluscuamperfecto de Subjuntivo: Morfología y usos

Repaso del Condicional Simple

Condicional Compuesto. Morfología y usos

Los relativos adverbiales

Por y para

Oraciones independientes: contraste indicativo/subjuntivo

Oraciones relativas: contraste indicativo/subjuntivo

Oraciones sustantivas: verbos de percepción, pensamiento, verbos de sentimiento, deseo, voluntad, verbos de mandato, ruego, prohibición …

Ser, estar, parecer + que: contraste indicativo/subjuntivo

Oraciones adversativas

Oraciones causales

Oraciones consecutivas

Oraciones finales

Oraciones condicionales

Oraciones concesivas

Oraciones temporales

Oraciones de modo

Oraciones de lugar

Oraciones comparativas

Verbos de cambio

Nota: il modulo di lingua riguarda i contenuti grammaticali e morfosintattici che gli studenti dovranno studiare per poter superare la prova scritta (B1) destinata a tutti gli studenti. Si consiglia il seguente manuale:

 

Raffaella Odicino, Cecilia Campos, Majorie Sánchez, Gramática española, Utet, Roma, 2014.

Raffaella Odicino, Cecilia Campos, Majorie Sánchez, Ejercicios de gramática española, Utet, Roma, 2017.

 

 

Modulo II: Fraseologia e Paremiologia

Contenuti teorici:

Historia del nacimiento del estudio de las unidades fraseológicas y paremiológicas

Máximos exponentes

Definición de las UF

Características de las UF (idiomaticidad, fijación, sentido figurado, brevedad, presencia de arcaísmos …

Clasificación de las UF

Las locuciones

Las colocaciones

Las paremias

Los enunciados fraseológicos

Análisis contrastivo

Ejemplos y aplicación práctica

 

Nota: gli studenti frequentanti dovranno presentare alla fine del semestre un lavoro di gruppo in PowerPoint inerente il programma svolto durante le lezioni del Modulo II  (Fraseologia). Tale lavoro sarà valutato come esonero e si dovrà concordare preventivamente con la docente e la dott.ssa Alessia Ruggeri (alessia.ruggeri@uniroma3.it). Inoltre, gli studenti sono tenuti a studiare i libri in programma e le dispense (AA. 2016-2017).

Gli studenti non frequentanti dovranno studiare i libri in programma e le dispense (AA. 2016-2017) e dovranno imparare un numero congruo di fraseologismi (locuzioni, collocazioni, paremie), nonché dovranno spiegare il loro significato, la corrispondenza in italiano, l’origine, il registro d’uso e indicare esempi di altre strutture similari (sinonimi). A tal fine, si consigliano i testi:

Luisa A. Messina Fajardo, Apuntes de fraseología, paremiología, traducción y didáctica del español, Avant editorial, Barcelona, 2017.

María Prieto, Modismos y metáforas culturales, Madrid, Edinumen, Madrid, 2007.

Gordana Vranic, Hablar por los codos, Edelsa, Madrid, 2008.

Le dispense dei contenuti teorici si possono reperire presso la copisteria Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

 

Modulo III Cultura

Il modulo verte sullo studio dei linguaggi speciali e del linguaggio politico. Le caratteristiche e analisi del discorso politico.

Luisa A. Messina Fajardo, El lenguaje político. Características y análisis del discurso político, Maggioli editore / Apogeo education, Milano, 2016.

 

Metodi Didattici

L’insegnamento per il Corso di Lingua, Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola (7 CFU) si articola in tre moduli: 1) Lingua, 2) Fraseologia e Paremiologia e 3) Cultura. Il modulo I riguarda una verifica–ripasso delle principali regole grammaticali della lingua spagnola. Il modulo II riguarda la fraseologia e si basa sullo studio teorico e pratico delle figure fraseologiche e paremiologiche di uso quotidiano in un’ottica comunicativa, culturale e contrastiva spagnolo-italiano. Il modulo III riguarda lo studio dei linguaggi speciali e del linguaggio politico. Gli argomenti saranno trattati frontalmente e sotto forma seminariale.

 

Modalità di verifica dell’apprendimento

Esame scritto

L’esame scritto è basato su esercizi a scelta multipla e a risposta aperta che prevedono la conoscenza degli argomenti trattati nei seguenti volumi:

Modulo I: Lingua

Raffaella Odicino, Cecilia Campos, Majorie Sánchez, Gramática española, Utet, Roma, 2014.

Raffaella Odicino, Cecilia Campos, Majorie Sánchez, Ejercicios de gramática española, Utet, Roma, 2017.

 

Modulo II: Fraseologia e paremiologia

Luisa A. Messina Fajardo, Apuntes de fraseología, paremiología, traducción y didáctica del español, Avant editorial, Barcelona, 2017.

María Prieto, Modismos y metáforas culturales, Madrid, Edinumen, Madrid, 2007.

Gordana Vranic, Hablar por los codos, Edelsa, Madrid, 2008.

 

Modulo III: Linguaggio politico

Luisa A. Messina Fajardo, El lenguaje político. Características y análisis del discurso político, Maggioli editore / Apogeo education, Milano, 2016.

 

Prova orale

Gli studenti che intendono migliorare il voto dell’esame scritto potranno sostenere la Prova Orale in una delle tre sessioni utili (giugno/luglio, settembre, gennaio/febbraio, 2017-2018) che verterà sui contenuti dei volumi in programma. In base all’esito della Prova orale, il voto finale potrà essere superiore o inferiore alla valutazione dell’esame scritto di partenza.

 

N.B. Si può verbalizzare l’esame solo se si supera l’esame scritto. La prenotazione sul Portale dello Studente è obbligatoria.

 

Frequentanti:

Prova di esonero di fraseologia

La Prova di esonero di fraseologia è un lavoro di gruppo. Per farlo bisogna contattare la docente.

PER SOSTENERE L’ESAME (scritto e orale) E’ NECESSARIO PRENOTARSI SUL PORTALE DELLO STUDENTE. LA PRENOTAZIONE TRAMITE EMAIL NON E’ RITENUTA VALIDA.

IL SEGUENTE PROGRAMMA E’ VALIDO FINO ALLA SESSIONE DI GENNAIO-FEBBRAIO 2017.

GLI STUDENTI SONO VIVAMENTE PREGATI DI LEGGERE CON ATTENZIONE IL PROGRAMMA.

 

 

Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola

Orario lezioni di Lingua

Secondo Semestre

Lunedì: 12.30-14.00 (aula ___3B____)

Martedì: 12.30-14.00 (aula 3B ______)

Mecoledì: 12.30-14.00 (aula 3b ______)

 

 

Ricevimento  (Stanza 4.18 – 4to. Piano – Via Chiabrera)

Da concordare con la docente via mail lmessinafajardo@uniroma3.it;

oppure:

alessia.ruggeri@uniroma3.it

anag.dilodovico@gmail.com

iannacconegiuseppe@gmail.com

paolorondinelli@libero.it

 

Obiettivi Formativi

Il corso mira ad approfondire lo studio della lingua spagnola e della cultura. Si pretende sviluppare la competenza comunicativa e socioculturale attraverso, fondamentalmente, lo studio del mondo politico ispanico. Il corso si divide in due moduli: il Modulo I (Linguaggi settoriali) riguarda un approfondimento dello studio dei linguaggi e della fraseologia di uso settoriale in un’ottica comunicativa e culturale; il Modulo II (il linguaggio politico) l’analisi dei discorsi politici.

 

Prerequisiti

Il corso è tenuto dal docente in lingua spagnola. Si richiede pertanto, inizialmente, la sufficiente conoscenza della lingua orale (livello B1) per seguire le lezioni.

 

Contenuti del Corso

Modulo I: Linguaggi settoriali

Maria Vittoria Calvi et al., Las lenguas de especialidad en español, Carocci editore, Roma, 2009.

Riccardo Gualdo, L’italiano dei giornali, Carocci editore, Roma, 2017.

 

Modulo II: Il linguaggio politico.

Il modulo verte sullo studio del linguaggio politico. In particolare, ci si soffermerà sulle Le caratteristiche e sull’analisi del discorso politico.

Luisa A. Messina Fajardo, El lenguaje político. Características y análisis del discurso político, Maggioli editore / Apogeo education, Milano, 2016.

 

Dispense reperibili presso la copisteria Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

 

Metodi Didattici

Italiano:

L’insegnamento per il Corso di Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola (8 CFU) si articola in due moduli: 1) Linguaggi settoriali 2) Analisi del discorso politico

 

Il  Modulo I Linguaggi settoriali:  gli argomenti saranno trattati frontalmente e sotto forma seminariale. Gli studenti sono tenuti pertanto a seguire sia le lezione sia i seminari che si svolgeranno durante l’anno accademico e che saranno segnalati dal docente. È previsto lo svolgimento di una tesina da concordare con il docente.

 

I Modulo II: Il Linguaggio politico: gli argomenti saranno trattati frontalmente ed è previsto lo svolgimento di una tesina da concordare con il docente.

Modalità di verifica dell’apprendimento

L’esame prevede un colloquio orale.

L’esame orale, al quale può accedere solo chi è in possesso di un livello a partire dal B1, riguarda il modulo I (Linguaggi settoriali) e il modulo II (Il linguaggio politico) e terrà conto delle tesine che sono propedeutiche all’esame orale e che si dovranno consegnare minimo due settimane prima dell’esame orale per i non frequentanti.

Informazioni sulle tesine da preparare 

modulo I 

preparare una tesina in spagnolo analizzando de testi dal quale estrapolare i seguenti linguaggi:

-giuridico-amministrativo (2)

-giornalistico (2)

-sportivo (1)

– turistico (1)

-pubblicitario (1)

-medico (1)

Occorre considerare che spesso i testi relativi al linguaggio pubblicitario sono molto brevi.

modulo II

preparare una tesina in spagnolo analizzando 4 discorsi politici (almeno due in italiano)

Testi di riferimento:

Modulo I

Maria Vittoria Calvi et al., Las lenguas de especialidad en español, Carocci editore, Roma, 2009.

Riccardo Gualdo, L’italiano dei giornali, Carocci editore, Roma, 2017.

Modulo II

Luisa A. Messina Fajardo, El lenguaje político. Características y análisis del discurso político, Maggioli editore / Apogeo education, Milano, 2016.

 

TESTO CONSIGLIATO

Giuseppe Antonelli, Volgare eloquenza, come le parole hanno paralizzato la politica, Laterza, Bari, 2017.

PER SOSTENERE L’ESAME E’ NECESSARIO PRENOTARSI SUL PORTALE DELLO STUDENTE. LA PRENOTAZIONE TRAMITE EMAIL NON E’ RITENUTA VALIDA.

IL SEGUENTE PROGRAMMA E’ VALIDO FINO ALLA SESSIONE DI GENNAIO-FEBBRAIO 2019.

GLI STUDENTI SONO VIVAMENTE PREGATI DI LEGGERE CON ATTENZIONE IL PROGRAMMA.

 

Si trasmette di seguito elenco ammessi al seminario del corso base di lingua spagnola.

Gli studenti indicati in neretto hanno contravvenuto alla regola iscrivendosi ad un numero di seminari superiore a 2 per semestre. Si prega pertanto di contattare il docente (alessia.ruggeri@uniroma3.it/ annagabriela.dilodovico@uniroma1.it) per regolarizzare la propria posizione e indicare i seminari che si intende seguire così da dare, in tal modo, la possibilità ad altri studenti di prendere parte.

 

BAZAN FEDERICO
Cicolani Luca
Mazzotti Fabio
Rossi Filippo
Ottaviani giulia
Romanelli Luca
Amadio Alessandro
Battistelli Ludovica
Gungui Eugenia
Granito Andrea
Cirone Francesca
Nisticò Federica
Grosso Lorenzo
scudero jacopo
Andreotti Leonardo
bertolelli riccardo
salica arianna
Matteucci Martina
Consiglio Eugenio
Straface Maria
BRAVI CHIARA MARIA SOLE
valerio pacelli
Guerzoni Simone
Repetto Edoardo
Restivo Flavia
Ascantini Francesco
Brescia Alessia
Lazzarini Alessandro
lucchetti emilio

 

Università Roma Tre

Facoltà di Scienze Politiche

Lingua e Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola

(Prof.ssa Luisa A. Messina Fajardo)

 

 

Corso base di lingua spagnola

3cfu (24 ore)

Anno 2016-2017

 

Dott.ssa Alessia A. S. Ruggeri

alessia.ruggeri@uniroma3.it

 

Dott.ssa Anna Gabriela Di Lodovico

annagabriela.dilodovico@uniroma1.it

 

 

 

Descrizione del seminario:

Il corso intensivo di Lingua Spagnola all’interno del corso di Lingua, Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola si prefigge di fornire alcune nozioni base di lingua spagnola al fine di agevolare gli studenti e far acquisire le competenze linguistiche relative al livello A2 del Quadro Europeo di Riferimento Comune per le Lingue. Il percorso formativo si propone, inoltre, di indurre una riflessione metalinguistica sulle strutture linguistiche e retoriche dello spagnolo, nei diversi livelli e registri di comunicazione e su base anche contrastiva (italiano/spagnolo). Durante le lezioni verranno trattati alcuni aspetti della cultura generale della Spagna e dei paesi ispanofoni d’America (competenze socio-culturali).

 

Calendario delle lezioni:

 

Giovedì, 19 ottobre

ore 9.00-10.30 aula B

Presentación del curso

Alfabeto, Introducción a la fonética, fonología y ortografía.

Venerdì, 20 ottobre

ore 16.00-18.00, partecipazione al Circolo romano Phrasis presso la Fondazione M. Besso, (L.go Argentina, 11)

Presentazione dell’ultimo libro di Luisa A. Messina Fajardo: Apuntes de fraseología, paremiología, traducción y didáctica de l’español, Barcelona, Avant Editorial, 2017.
Mercoledì, 25 ottobre

Ore 16.15-17.45 Aula A

Acento y ritmo. División silábica.
Giovedì, 26 ottobre

ore 9.00-10.30 aula B

Expresión de la hora (sólo como muestra y reconocimiento), de los días de la semana, de los meses, de la fecha, de la estación del año.
Mercoledì, 8 novembre

Ore 16.15-17.45 Aula A

Sustantivos, artículos y adjetivos.
Giovedì, 9 novembre

ore 9.00-10.30 aula B

Los pronombres, los adjetivos posesivos, las preposiciones.
Mercoledì, 15 novembre

Ore 16.15-17.45 Aula A

 

Numerales, Comparativos y superlativos.

 

Giovedì, 16 novembre

ore 9.00-10.30 aula B

Uso de ser y estar; Hay vs Estar; Ser/tener/llevar.

Mercoledì, 22 novembre

Ore 16.15-17.45 Aula A

 

Presente de indicativo de los verbos regulares e irregulares más frecuentes. Uso del presente como imperativo.Verbos reflexivos más frecuentes (llamarse, dedicarse…)
Verbos gustar y parecer
.

 

Giovedì, 23 novembre

ore 9.00-10.30 aula B

Introducción de las perífrasis verbales de infinitivo: tener que, ir a, querer, poder, necesitar..,; Preposiciones y locuciones prepositivas (a/de/para/en/con…)
Mercoledì, 29 novembre

Ore 16.15-17.45 Aula A

 

Repaso y ejercicios.
Giovedì, 30 novembre

ore 9.00-10.30 aula B

Prova scritta.

 

Bibliografia di riferimento:

 

  1. Odicino, C. Campos Ch., M.E. Sánchez, Gramática española, Utet, Roma, 2014.

 

Sitografia:

www.dle.rae.es

Ricevimento:

 

Dott.ssa Ruggeri: Mercoledì ore 10.00 – 12.00; Giovedì ore 11.00 – 13.00 (stanza 4.18 – IV piano – via Chiabrera, 199).

Dott.ssa Anna Gabriela Di Lodovico: Mercoledì 14.00 – 16.00 (stanza 4.18 – IV piano – via Chiabrera, 199).

 

Seminario dott. Rondinelli

ottobre 12, 2017

Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola

SEMINARIO: Propedeutica all’analisi delle componenti fraseologiche e paremiologiche nel discorso politico

DOCENTE: Paolo Rondinelli,

CFU: 3

A.A.: 2017/2018

Inizio: 19/10, ore 14.30-16.00

Descrizione del seminario:

Il seminario intende fornire alcune nozioni preparatorie a due dei tre itinerari previsti dall’insegnamento di riferimento: le caratteristiche delle unità fraseologiche e il linguaggio politico. In particolare ci si concentrerà sul riconoscimento e sull’analisi delle componenti fraseologiche e paremiologiche nei discorsi politici (pronunciati, scritti e trascritti) in spagnolo e in italiano, con qualche esempio in inglese e con riferimenti alle fonti storiche e alle motivazioni che ne sono all’origine. Si presterà attenzione alla funzione retorica e al problema del riconoscimento nelle trame dell’argomentazione. Le lezioni si terranno in italiano e in spagnolo. Verrà dato spazio all’aspetto comparativo e non mancheranno esempi in entrambe le lingue. Ci si avvarrà inoltre di strumenti informatici come i corpora messi a disposizione dall’Accademia della Crusca, le banche dati Proverbi italiani e Refranero Multilingüe e video .

Bibliografia di riferimento:

ANTONELLI, Giuseppe, Volgare eloquenza, Bari-Roma, Laterza, 2017.

BECCARIA, Gian Luigi et al.,  I linguaggi settoriali in Italia, Milano, Bompiani, 1973.

DE GIOVANNI, Cosimo (ed.), Fraseologia e paremiologia: passato, presente, futuro, Milano, Franco Angeli, 2017.

DESIDERI, Paola, Teoria e prassi del discorso politico, Roma, Bulzoni, 1984.

GUALDO, Riccardo / DELL’ANNA, Maria Vittoria, La faconda Repubblica: la lingua della politica in Italia (1992-2004), San Cesario (Lecce), Manni, 2004.

GUALDO, Riccardo, Il linguaggio politico, in Lingua e identità. Una storia sociale dell’italiano, a cura di Pietro Trifone, Roma, Carocci, 2009, pp. 235-262.

GUALDO, Riccardo / TELVE, Stefano,  Linguaggi specialistici dell’italiano, Roma, Carocci, 2011.

GUALDO, Riccardo, La scrittura storico-politica, Bologna, Il Mulino, 2012.

LIBRANDI, Rita / PIRO, Rosa (eds.), L’italiano della politica, la politica per l’italiano, Atti dell’XI Convegno ASLI, Associazione per la Storia della Lingua Italiana (Napoli, 20-22 novembre 2014), Firenze, Cesati, 2016.

LESO, Erasmo Momenti di storia del linguaggio politico, in Storia della lingua italiana, a cura di SERIANNI, Luca / TRIFONE, Pietro, II. Scritto parlato, Torino, Einaudi, 1994, pp. 703-755.

Maria Vittoria Dell’Anna, Lingua italiana e politica, Roma, Carocci, 2010.

MAZZOLENI, Gianpietro, La comunicazione politica, Bologna, Il Mulino, 2004.

MESSINA FAJARDO, Luisa A., Apuntes de fraseología, paremiología, traducción y didáctica del españolol, Barcelona, Avant Editorial, 2017.

MESSINA FAJARDO, Luisa A., Lenguaje político. Características y análisis del discurso político con ejercicios y clave, Milano, Apogeo Educación, 2016.

RIGOTTI, Francesca, Metafore della politica, Bologna, Il Mulino, 1989.

TRIFONE, Pietro, Dizionario politico popolare, introduzione di Luca Serianni, Roma, Salerno Editrice, 1984.

 Sitografia:

www.accademiadellacrusca.it

www.phrasis.it

www.proverbi-italiani.org

www.treccani.it

dle.rae.es

cvc.cervantes.es/lengua/refranero/

 Calendario delle lezioni:

19/10, ore 14.30-16.00, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Introduzione e linee-guida.

20/10, ore 9.00-10.30, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Comunicazione politica, linguaggio politico, discorso politico.

20/10, ore 16.00-18.00, partecipazione al Circolo romano Phrasis presso la Fondazione M. Besso, L.go Argentina, 11. Presentazione dell’ultimo libro di Luisa A. Messina Fajardo: Apuntes de fraseología, paremiología, traducción y didáctica de l’español, Barcelona, Avant Editorial, 2017.

26/10, ore 14.30-16.00, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Fraseologia e paremiologia dello spagnolo. Terminologia e tassonomia.

27/10, ore 9.00-10.30, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Esempi ed esercizi in lingua spagnola.

9/11, ore 14.30-16.00, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Fraseologia e paremiologia dell’italiano. Analogie e differenze con le altre forme brevi. Esempi ed esercizi.

10/11, ore 9.00-10.30, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Metafore, proverbi e modi di dire nel discorso politico. Presenza e funzione retorica.

16/11, ore 14.30-16.00, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Analisi retorico-stilistica di discorsi politici spagnoli trascritti.

17/11, ore 9.00-10.30, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Analisi retorico-stilistica di discorsi politici italiani trascritti.

23/11, ore 14.30-16.00, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Analisi retorico-stilistica di discorsi politici tratti dal web in italiano, spagnolo e inglese.

24/11: 9.00-10.30, via Chiabrera, 199, aula 3C:

Analisi retorico-stilistica di discorsi politici tratti dal web in italiano, spagnolo e inglese.

30/11: prova scritta.

Ricevimento:

Venerdì, ore 11.00-13.00 (stanza 4.18 – IV piano – via Chiabrera, 199).

Email:

paolorondinelli@uniroma3.it

 

 

 

Lingua e Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola (Prof. Messina Fajardo)

Esame Scritto 27.09.2017

BIANCHI Laura                                   21

CASOLARO Gabriele                          22

CARLETTI Federico                            24

CARPENTIERI Federica                      23

CONTATO Erica                                 26

COSTANZO Federica                          24

CRISTIANINI Lisa                                (15) NON AMMESSA

DIANO Nicole                                                (16)NON AMMESSO

DI STADIO Simone                             (16) NON AMMESSA

FALANGA Ilaria                                  20

GENOVESI Alessandro                       28

GIOVANNETTI Leonardo                    23

HERASIMAVA Sviatlana                     (15) NON AMMESSA

MANZETTI Marco                              18

MOYA CARRILLO Galo Andrés                      25

PAGANO Patrizi                                 19

PUCELLO Ginevra Beatrice               26

SOLE Federica                                    25

SCORDAIOLI Lorenzo                                     22

SERRECCHIA Flavia                            (14) NON AMESSO

SGAMBATI Martina                           21

SUAREZ Diana Kaye Umali                18

TROIANI Carola                                 25

VIAOLA Giulia Alessandra                 24

ZOCCOLI Lorenzo                              25

MAGISTRALE ORALE da verbalizzare

PICCHI Alessandro                             30 e lode

IACOMETTI MASSA Patrizia              27

Risultati Lingua spagnola 12 Giugno superato non superato

A  seguito delle richieste ricevute da parte degli studenti per sovrapposizione con l’esame di Statistica, l’esame di Lingua, Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola e Cultura dei Paesi di lingua Spagnola è posticipato come di seguito indicato:

12/06/2017 h. 15.00 esame scritto

12/06/2017 h. 17.00 esame orale

Lingua Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola  (AA 2016-2017)

Orario lezioni di Lingua (prof. Luisa A. Messina Fajardo)

Secondo Semestre (le lezioni inizieranno giorno 6 marzo 2017).

Laurea Triennale

Lunedì: 14.30-16.00 (aula A)

Martedì: 14.30-16.00  (aula A)

Mecoledì: 14.30-16.00  (aula A)

 

Ricevimento:

Da concordare con la docente via mail lmessinafajardo@uniroma3.it; oppure con la dott.ssa alessia.ruggeri@uniroma3.it. (Stanza 4.18 – 4to. Piano – Via Chiabrera)

 

 

Obiettivi Formativi

Italiano:

L’obiettivo generale è il raggiungimento di una competenza  comunicativa e socioculturale. Il corso mira ad approfondire lo studio della lingua spagnola e della cultura ispanica. A tale fine, si procederà su tre itinerari principali: primo, lo studio delle regole di funzionamento dello spagnolo (livello B1); secondo,  si affronteranno le caratteristiche formali e semantiche delle unità fraseologiche a più livelli (morfologico, sintattico, semantico e contrastivo e culturale); e terzo, saranno affrontati aspetti legati ai linguaggi speciali e al linguaggio politico.

 

inglese:

The main goal is to reach a communicative and socio-cultural competence. The course aims to get into the study of Spanish language and Hispanic culture. For this reason, three main aspects will be developed: firstly, the grammatic rules of Spanish language (level B1); second, the formal and semantic features of phraseological units at different levels (morphological, syntactic, semantic and contrastive), and thirdly, some themes related with language and politics.

 

Prerequisiti

Italiano:

Il corso è tenuto dal docente in lingua spagnola, pertanto per poter seguire le lezioni si richiede un livello di conoscenza della lingua A1 al fine di facilitare l’acquisizione delle competenze linguistiche e culturali necessarie.

 

inglese:

The class is held by the professor in Spanish language.  For this reason, A1 level in Spanish is required in order that the student will be able to follow lectures and to reach linguistic and cultural competence.

 

Contenuti del Corso

Italiano

Modulo I: Lingua

Contenuti grammaticali:

Revisión de los tiempos de pasado del indicativo

Revisión de los tiempos del imperativo

Conectores del discurso

Pretérito Perfecto de Subjuntivo, Pretérito Imperfecto de Subjuntivo, Pretérito

Pluscuamperfecto de Subjuntivo: Morfología y usos

Repaso del Condicional Simple

Condicional Compuesto. Morfología y usos

Los relativos adverbiales

Por y para

Oraciones independientes: contraste indicativo/subjuntivo

Oraciones relativas: contraste indicativo/subjuntivo

Oraciones sustantivas: verbos de percepción, pensamiento, verbos de sentimiento, deseo, voluntad, verbos de mandato, ruego, prohibición …

Ser, estar, parecer + que: contraste indicativo/subjuntivo

Oraciones adversativas

Oraciones causales

Oraciones consecutivas

Oraciones finales

Oraciones condicionales

Oraciones concesivas

Oraciones temporales

Oraciones de modo

Oraciones de lugar

Oraciones comparativas

Verbos de cambio

Nota: il modulo di lingua riguarda i contenuti grammaticali e morfosintattici che gli studenti dovranno studiare per  poter superare la prova scritta (B1) destinata a turri gli studenti. Si consiglia il seguente manuale:

M. C. AinciburuV. Gonzalez RodriguezA. Navas Mendez, E. TayefehG. Vázquez (2011): Vía rápida. Libro del alumno, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

M. C. Ainciburu, E. Tayefeh, G. Vázquez (2011): Vía Rápida – Cuaderno de ejercicios, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

 

Inglese

Verbs

Present indicative

Past tenses

Preterite

Imperfect or “copretérito”

Using preterite and imperfect together

Present progressive and imperfect progressive

Forming gerunds

Subjunctive

Present subjunctive

Imperfect subjunctive

Nouns

Adjectives

Determiners

Articles

Demonstratives

Possessive

Other determiners

Pronouns

Prepositions

Conjunctions

Syntax and syntactic variation

Order of constituents

Cleft sentences

 

Note: the Language part refers to grammatical and morpho-syntactic contents that students have to study in order to pass written exam (B1). We suggest the following books:

M. C. AinciburuV. Gonzalez RodriguezA. Navas Mendez, E. TayefehG. Vazquez (2011): Vía rápida. Libro del alumno, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

M. C. Ainciburu, E. Tayefeh, G. Vázquez (2011): Vía Rápida – Cuaderno de ejercicios, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

 

Modulo II: Fraseologia e Paremiologia

Contenuti teorici:

 

Historia del nacimiento del estudio de las unidades fraseológicas y paremiológicas

Máximos exponentes

Definición de las UF

Características de las UF (idiomaticidad, fijación, sentido figurado, brevedad, presencia de arcaísmos …

Clasificación de las UF

Las locuciones

Las colocaciones

Las paremias

Los enunciados fraseológicos

Análisis contrastivo

Ejemplos y aplicación práctica

 

Nota: gli studenti frequentanti dovranno presentare alla fine del semestre un lavoro di gruppo in Power Point inerente il programma svolto durante le lezioni del Modulo II  (Fraseologia). Tale lavoro sarà valutato come esonero e si dovrà concordare preventivamente con la docente e la dott.ssa Alessia Ruggeri (alessia.ruggeri@uniroma3.it). Inoltre, gli studenti sono tenuti a studiare i libri in programma  e le dispense (AA. 2016-2017).

Gli studenti non frequentanti dovranno studiare i libri in programma  e le dispense (AA. 2016-2017) e dovranno imparare un numero congruo di fraseologismi (locuzioni, collocazioni, paremie), nonché dovranno spiegare il loro significato, la corrispondenza in italiano, l’origine, il registro d’uso e indicare esempi di altre strutture similari (sinonimi). A tal fine, si consigliano i testi:

 

PRIETO, M. (2007): Modismos y metáforas culturales. Madrid, Edinumen

VRANIC, G. (2008): Hablar por los codos. Madrid, Edelsa.

 

Le dispense dei contenuti teorici si possono reperire presso la copisteria Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

 

 

Inglese

Contents

 

History of phraseological and paremiological units

Main academics and researchers

Definition

Characteristics

Classification

Contrastive analysis

Etc.

 

 

Note: At the end of the semester students, who attended classes, must present a work in team (Power Point) related to lectures contents of Module II (Phraseology). The above-mentioned work in team will be evaluated as exemption from the Module II during the oral exam. It must be previously discussed with the Professor and Mrs. Alessia Ruggeri (alessia.ruggeri@uniroma3.it). Furthermore, they must study books indicated in this programme and handouts (A.A. 2016-2017).

 

Students unable to attend classes must study books indicated in this programme, handouts (A.A. . 2016-2017) and must learn some phraseological units explaining their meaning, italian translation, origin, register and synonims.

 

Below you can find suggested books:

 

PRIETO, M. (2007): Modismos y metáforas culturales. Madrid, Edinumen

VRANIC, G. (2008): Hablar por los codos. Madrid, Edelsa.

 

Students will find handouts in the photocopy shop Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

 

 

Modulo III Cultura

 

Il modulo verte sullo studio dei linguaggi speciali e del linguaggio politico. Le caratteristiche e analisi del discorso politico.

 

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

Ulteriori  informazioni saranno in rete sul portale della docente.

 

 

Inglese

The module focuses on language and politics. We will analyse the typical features and some political speeches.

 

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

Further information will be posted in Professor’s webpage.

Metodi Didattici

Italiano:

L’insegnamento per il Corso di Lingua, Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola (7 CFU) si articola in tre moduli: 1) Lingua, 2) Fraseologia e Paremiologia e 3) Cultura. Il modulo I riguarda una verifica–ripasso delle principali regole grammaticali della lingua spagnola. Il modulo II riguarda la fraseologia e si basa sullo studio teorico e pratico delle figure fraseologiche e paremiologiche di uso quotidiano in un’ottica comunicativa, culturale e contrastiva spagnolo-italiano. Il modulo III riguarda lo studio dei linguaggi speciali e del linguaggio politico. Gli argomenti saranno trattati frontalmente e sotto forma seminariale.

 

inglese:

 

Language, Culture and Institutions of Spanish Speaking Countries course (7 CFU) is divided in 3 modules: 1) Language 2) Phraseology and Paremiology and 3) Culture.

Module I refers to a test-revision of the study of grammatical rules of Spanish language. Module II regards phraseology and it is based on the theoretical and practical study of the phraseological and paremiological figures of everyday usage with a communicative, cultural and contrastive Spanish-Italian view. Module III regards the study of the most important features related to language and politics.

 

Modalità di verifica dell’apprendimento

Esame scritto

L’esame scritto è basato su esercizi a scelta multipla e a risposta aperta che prevedono la conoscenza degli argomenti trattati nei seguenti volumi:

Modulo I: Lingua

M. C. AinciburuV. Gonzalez RodriguezA. Navas Mendez, E. TayefehG. Vazquez (2011): Vía rápida. Libro del alumno, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

M. C. Ainciburu, E. Tayefeh, G. Vázquez (2011): Vía Rápida – Cuaderno de ejercicios, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

Modulo II: Fraseologia

PRIETO, M. (2007): Modismos y metáforas culturales. Madrid, Edinumen

VRANIC, G. (2008): Hablar por los codos. Madrid, Edelsa. (E le dispense).

Modulo III: Linguaggio politico

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

Prova orale

Gli studenti che intendono migliorare il voto dell’esame scritto potranno sostenere la Prova Orale in una delle tre sessioni utili (giugno/luglio, settembre, gennaio/febbraio, 2016-2017) che verterà sui contenuti dei volumi in programma. In base all’esito della Prova orale, il voto finale potrà essere superiore o inferiore alla valutazione dell’esame scritto di partenza.

 

N.B. Si può verbalizzare l’esame solo se si supera l’esame scritto. La prenotazione sul Portale dello Studente è obbligatoria.

 

Frequentanti: 

Prova di esonero di fraseologia

La Prova di esonero di fraseologia  è un lavoro di gruppo. Per farlo bisogna contattare la docente.

 

inglese:

 

 

Written test:

The official written test. It deals with a series of multiple choice and open questions exercises related to modules I, II and III.

 

Module I: Language

M. C. AinciburuV. Gonzalez RodriguezA. Navas Mendez, E. TayefehG. Vazquez (2011): Vía rápida. Libro del alumno, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

M. C. Ainciburu, E. Tayefeh, G. Vázquez (2011): Vía Rápida – Cuaderno de ejercicios, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

Module II: Phraseology

PRIETO, M. (2007): Modismos y metáforas culturales. Madrid, Edinumen

VRANIC, G. (2008): Hablar por los codos. Madrid, Edelsa. (E le dispense).

Module III: Language politics

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

Oral exam

If student considers the mark obtained during the above mentioned test as a not satisfactory mark, he will do the Oral exam during one of the three sessions (June/July, September, January/February,  2016-2017). Mark depends on oral exam and it could be better or worse than the previous mark obtained during the first test.

Note: Students can do Oral exam only if they pass the exemption test previously. The Professor will give out the mark only if Student makes the reservation on “Portale Studente”.

 

Attending Students:

Exemption from module related to phraseology.

It consists in a group work. Students must contact Professor.

Testi di riferimento

Italiano:

Testi consigliati di riferimento per il modulo I:

M. C. AinciburuV. González RodríguezA. Navas Mendez, E. TayefehG. Vázquez (2011): Vía rápida. Libro del alumno, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

M. C. Ainciburu, E. Tayefeh, G. Vázquez (2011): Vía Rápida – Cuaderno de ejercicios, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

 

Testo di riferimento per il modulo II:

 

PRIETO, M. (2007): Modismos y metáforas culturales. Madrid, Edinumen

VRANIC, G. (2008) Hablar por los codos. Madrid, Edelsa.

 

Dispense reperibili presso la copisteria Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

Testi di riferimento per il modulo III:

 

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

BIBLIOGRAFIA:

M. C. AinciburuV. Gonzalez RodriguezA. Navas Mendez, E. TayefehG. Vazquez (2011): Vía rápida. Libro del alumno, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

M. C. Ainciburu, E. Tayefeh, G. Vázquez (2011): Vía Rápida – Cuaderno de ejercicios, niveles A1-B1, Madrid: Difusión.

 

PRIETO, M. (2007): Modismos y metáforas culturales. Madrid, Edinumen

VRANIC, G. (2008): Hablar por los codos. Madrid, Edelsa.

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

PER SOSTENERE L’ESAME (scritto e orale) E’ NECESSARIO PRENOTARSI SUL PORTALE DELLO STUDENTE. LA PRENOTAZIONE TRAMITE EMAIL NON E’ RITENUTA VALIDA.

IL SEGUENTE PROGRAMMA E’ VALIDO FINO ALLA SESSIONE DI GENNAIO-FEBBRAIO 2017.

GLI STUDENTI SONO VIVAMENTE PREGATI DI LEGGERE CON ATTENZIONE IL PROGRAMMA.
Inglese

IN ORDER TO ATTEND THE EXAM (WRITTEN AND ORAL) STUDENT MUST MAKE THE RESERVATION ON “PORTALE STUDENTE”. IT IS FORBIDDEN TO ARRANGE THE EXAM DATE BY EMAIL.

THE PRESENT PROGRAMME IS IN FORCE UNTIL GENUARY-FEBRUARY 2017 SESSION.

STUDENTS MUST READ CAREFULLY THE PRESENT PROGRAMME.

 

AVVISO

Lingua, Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola

A partire dall’ A.A. 2016-2017 non saranno ammessi certificati di lingua (DELE, CLA). Gli studenti di LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA SPAGNOLA sono tenuti a sostenere l’esame completo (vedere il programma dell’anno in corso) che a partire dall’ A.A. 2015-2016 si espleta in forma scritta. Per assistere alle lezioni è necessario avere almeno un livello linguistico A1. Le Lezioni si tengono nel secondo semestre.

 

 

Note:

Starting from the A.A. 2016-2017  CLA Certification (B1) or DELE certification (intermediate) won’t be accepted. Students must do written test. A1 Spanish level is required. Class is held by the professor in Spanish language. Lessons will start during the second semester.

 

 

 

Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola

Orario lezioni di Lingua

Secondo Semestre (le lezioni inizieranno il 6 marzo 2017.

 

Lunedì: 12.30-14.00 (aula 3B)

Martedì: 12.30-14.00 (aula 3B)

Mecoledì: 12.30-14.00 (aula 3b)

 

Ricevimento:

Da concordare con la docente via mail lmessinafajardo@uniroma3.it; oppure con la dott.ssa alessia.ruggeri@uniroma3.it. (Stanza 4.18 – 4° Piano – Via Chiabrera)

 

Obiettivi Formativi

Italiano:

Il corso mira ad approfondire lo studio della lingua spagnola e della cultura. Si pretende sviluppare la competenza  comunicativa e socioculturale attraverso, fondamentalmente, lo studio del mondo politico ispanico.

 

Il Modulo I riguarda un approfondimento dello studio del linguaggio politico e della fraseologia di uso settoriale (linguaggio politico), in un’ottica comunicativa e culturale.

 

Il Modulo II avrà per argomento lo studio della presenza della cultura ispanica nell’area mediterranea e caraibica.

 

inglese:

The aim of the course is the study of Spanish Language and Culture. In fact, communicative and social-cultural competence will be developed basically through the study of the Hispanic environment.

 

Module I covers an in-depth study of the phraseology for specific purposes (political language) from a cultural and communicative view.

 

Module II refers to cultural aspects, the course will focus on the presence of Hispanic culture in the Mediterranean and Caribbean areas.

 

 

Prerequisiti

Italiano:

Il corso è tenuto dal docente in lingua spagnola. Si richiede pertanto, inizialmente, la sufficiente conoscenza della lingua orale (livello B1) per poter seguire le lezioni.

inglese:

The course will be held in Spanish.  For this reason, a B1 language level is required in order to be able to follow lectures.

Contenuti del Corso

Italiano

Modulo I

Cultura

Da definire.

 

Modulo II

Il linguaggio politico. Il modulo verte sullo studio del linguaggio politico. Le caratteristiche e analisi del discorso politico.

 

MESSINA FAJARDO, Luisa A.(2011): El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

Dispense reperibili presso la copisteria Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

 

Inglese:

 

Module I  

 

Already on track

 

Module II

 

Language and politics (you will find handouts in the photocopy shop)

 

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

Dispense reperibili presso la copisteria Partenone di viale Leonardo Da Vinci, 282.

Metodi Didattici

Italiano:

L’insegnamento per il Corso di Cultura dei Paesi di Lingua Spagnola (8 CFU) si articola in due moduli: 1) Culturale; 2) Linguistico.

 

Il  Modulo I Cultura:  gli argomenti saranno trattati frontalmente e sotto forma seminariale. Gli studenti sono tenuti pertanto a seguire sia le lezione sia i seminari che si svolgeranno durante l’anno accademico e che saranno segnalati dal docente. È previsto lo svolgimento di una tesina da concordare con il docente.

 

I Modulo II: Linguaggi settoriali. Il Linguaggio politico: gli argomenti saranno trattati frontalmente ed è previsto lo svolgimento di una tesina da concordare con il docente.

 

inglese:

The Language, Culture, and Institutions of the Spanish Speaking Countries course (8 credits) is divided into 2 modules: 1) Culture; 2) Language.

 

Module I Culture: topics will be developed thanks to lectures and seminars. Therefore, students are required to follow both  lectures and seminars that will be held during the academic year and will be announced by the professor.

 

Module II: Language and Politics.  The topics will be addressed during lectures. Students must prepare an essay previously  established by the professor.

 

Modalità di verifica dell’apprendimento

Italiano:

L’esame prevede un colloquio orale.

L’esame orale, al quale può accedere solo chi è in possesso di un livello a partire dal B1, riguarda il modulo I (Cultura) e il modulo II (Linguaggi settoriali. Il linguaggio politico) e terrà conto della tesina che è propedeutica all’esame orale e si dovrà consegnare minimo due settimane prima dell’esame orale per i non frequentanti.

 

inglese:

The exam consists of an oral interview.

The oral exam, for students with a B1 level, is based on module I (culture) and module II (Language and Politics). It will also consider the essay that is preliminary to the oral examination and the above mentioned essay must be sent one week before the exam.

Testi di riferimento:

Italiano:

Testi di riferimento:

 

Modulo I

 

 

 

Modulo II

 

MESSINA FAJARDO, Luisa A.: El lenguaje político. Características y análisis del discurso político. Milano: Maggioli editore / Apogeo education, 2016.

 

 

PER SOSTENERE L’ESAME E’ NECESSARIO PRENOTARSI SUL PORTALE DELLO STUDENTE. LA PRENOTAZIONE TRAMITE EMAIL NON E’ RITENUTA VALIDA.

IL SEGUENTE PROGRAMMA E’ VALIDO FINO ALLA SESSIONE DI GENNAIO-FEBBRAIO 2018.

GLI STUDENTI SONO VIVAMENTE PREGATI DI LEGGERE CON ATTENZIONE IL PROGRAMMA.

 
IN ORDER TO ATTEND THE EXAM STUDENTS MUST MAKE THEIR RESERVATION ON “PORTALE STUDENTE”. IT IS FORBIDDEN TO ARRANGE THE EXAM DATE BY EMAIL.

 

 

THE PRESENT PROGRAMME IS IN FORCE UNTIL JANUARY- FEBRUARY 2018 SESSION.

STUDENTS MUST READ CAREFULLY THE PRESENT PROGRAMME.

 

 

Lingua, Cultura e Istituzioni dei Paesi di Lingua Spagnola

A partire dall’ A.A. 2016-2017 non saranno ammessi certificati di lingua (DELE, CLA). Gli studenti di LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA SPAGNOLA sono tenuti a sostenere l’esame completo (vedere il programma dell’anno in corso) che a partire dall’ A.A. 2015-2016 si espleta in forma scritta. Per assistere alle lezioni è necessario avere almeno un livello linguistico A1. Le Lezioni si tengono nel secondo semestre; il programma può variare rispetto a quello dell’anno precedente.